PARI OPPORTUNITA': Convocata a Palazzo Ducale una riunione per contrastare ogni forma di violenza contro le donne



A seguito del ripetersi di numerosi e drammatici casi di violenza contro le donne, la Provincia di Lucca ha voluto convocare un’apposita riunione, che si è svolta mercoledì 9 agosto, alle ore 9.30, presso la ex sala Giunta di Palazzo Ducale, per avviare una strategia comune insieme a tutti coloro che a vario titolo sono impegnati per contrastare la violenza contro le donne.” ha affermato, in apertura dell’incontro, la consigliera con delega alle Pari Opportunità .Durante la riunione a Palazzo Ducale, che ha visto la presenza di numerosi rappresentati delle istituzioni e dell’associazionismo locale, sono stati illustrati i contenuti del bando nazionale straordinario, pubblicato sul sito internet del Dipartimento per le Pari Opportunità () per il finanziamento di progetti per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della violenza sulle donne.L’obiettivo è quello di sostenere progetti su tutto il territorio nazionale per 10 milioni di euro e supportare attività di sensibilizzazione rispetto a sei aree d’intervento: donne migranti e rifugiate, inserimento lavorativo delle donne vittime di violenza, supporto alle donne detenute che hanno subito violenza, programmi di trattamento di uomini maltrattanti, supporto e protezione delle donne sottoposte anche a violenza “economica” e progetti di sensibilizzazione, prevenzione ed educazione. L’altra finalità è quella a creare una rete sistematica di interventi volta a contrastare e prevenire il fenomeno della violenza, allargando quanto più possibile il raggio d’azione in ogni territorio, per dare attuazione a quanto previsto dal Piano d’azione straordinario contro la violenza di genere.L’amministrazione provinciale di Lucca, i Comuni del territorio, la Prefettura, le Forze dell’ordine, le scuole di ogni ordine e grado, l’ASL, le Commissioni Pari Opportunità, la Consigliera di Parità, i Centri Antiviolenza e le tante associazioni di volontariato, insieme a tutti gli altri soggetti firmatari del Protocollo provinciale a sostegno delle azioni di contrasto alla violenza, rinnovato nell’anno 2015, danno così continuità al lavoro svolto negli ultimi anni rafforzando il sistema di rete, fondamentale per un’azione incisiva su tutto il nostro territorio.Nel corso della riunione di Palazzo Ducale, sono state quindi individuate le modalità operative per presentare un piano d’azione e di partecipazione congiunta al bando nazionale, con l’intento di avviare su scala locale una serie di interventi realizzati in condivisione per contrastare con maggiore efficacia ogni forma di violenza e di dicriminazione.



Source link