VIABILITA': entro fine marzo gli interventi di potatura alberi ai lati delle strade regionali di competenza provinciale



Si dovranno concludere entro la i lavori di potatura delle alberature sulle strade regionali di competenza provinciale. Soprattutto per i platani, infatti, il termine è fissato dal verbale del Servizio fitosanitario regionale che, nei mesi scorsi, prima che partissero gli interventi della Provincia, ha effettuato vari sopralluoghi lungo le arterie regionali verificando lo stato di salubrità delle piante di platano anche con lo scopo di contrastare la diffusione del cancro colorato. Per queste opere di manutenzione la Provincia di Lucca ha stanziato Le strade interessate dai lavori di potatura sono state, finora, la sr 439 Sarzanese-Valdera nel tratto compreso tra la frazione di Maggiano e Lucca, e tra Lucca e Castelvecchio di Compito (Capannori); inoltre sulla sr 435 Lucchese nel tratto compreso tra i comuni di Lucca e Capannori, nonché sulla sr 12 dell’Abetone e del Brennero, interamente nel territorio comunale di Lucca.Gli interventi sono consistiti nel taglio di rami troppo lunghi o pesanti, nella pulizia di tronchi di tiglio e di platano e, in alcuni casi, nell’abbattimento dei platani malati in forza delle indicazioni del Servizio fitosanitario regionale.Attualmente la ditta incaricata sta intervenendo sulle potature delle strade della zona pedemontana, in particolare sulla sr 445 della Garfagnana, mentre nei prossimi giorni sarà ancora la sr 439 Sarzanese-Valdera ad essere interessata dai tagli: stavolta nelle frazioni di Quiesa (Massarosa) e di Capezzano Pianore (Camaiore). “– spiega il consigliere provinciale delegato alle strade – I lavori di potatura e taglio vegetazione, infatti, si volgono con appositi cestelli elevatori, prevedono accorgimenti particolari per quanto riguarda le piante malate, per evitare che il fungo che causa il cancro si diffonda nell’area; mentre il legno proveniente dalle potature viene trasportato con furgoni telonati in un impianto autorizzato allo smaltimento di questo tipo di materiale e la zona dell’intervento viene trattata con appositi prodotti fitosanitari. Da sottolineare, infine, che per quanto riguarda i terreni privati limitrofi alle strade sono i Comuni a dover procedere con ordinanze specifiche per la potatura di alberi che “invadono” le carreggiate così come previsto sia dalla Prefettura in merito agli interventi di sicurezza stradale sul territorio, sia in via continuativa dall’art. n. 29 del Codice della strada.



Source link

Read full storyComments { 0 }

MALTEMPO: smottamenti e frane su molte strade provinciali e comunali del territorio per la pioggia intensa di ieri. Isolata la frazione di Pomezzana (Stazzema)



Sono quasi tutte risolte le criticità legate al maltempo di ieri, , abbattutosi su tutto il territorio provinciale con piogge intense e, dal pomeriggio, con forti raffiche di vento che hanno creato non pochi problemi alla circolazione stradale su molte arterie in provincia di Lucca. La situazione più critica rimane quella di con la viabilità comunale al momento chiusa e la frazione isolata. Il della sala operativa di protezione civile della Provincia – aggiornato alle ore 16 – riferisce che, in merito alle piogge, nella zona delle Alpi Apuane e della Mediavalle del Serchio Le intense precipitazioni hanno prodotto piccoli smottamenti su varie viabilità e localizzati allagamenti per mancata ricezione del reticolo di smaltimento delle acque piovane che hanno comportato difficoltà di percorrenza delle viabilità senza comportare però interruzioni. Nel corso della notte le precipitazioni si sono attenuate fino a cessare del tutto. Alle 21 di lunedì la portata del allo sbarramento di Borgo a Mozzano ha raggiunto i 200 mc/sec ed è stato attivato servizio di piena da parte dell’Ufficio regionale del Genio Civile Toscana Nord; alle ore 5:00 di questa mattina la portata è scesa sotto i 200 mc/sec dopo aver raggiunto un .Il vento di ieri pomeriggio / sera ha toccato i sulla costa ed è andato gradualmente diminuendo di intensità tanto che il Cfr della Regione Toscana ha decretato stamani la cessazione dell’allerta per vento forte preannunciata ieri fino alle 17 di oggi. Per quanto riguarda la viabilità di competenza provinciale si sono verificati smottamenti e allagamenti sulla nei pressi del Ponte del Diavolo (Borgo a Mozzano), dove terra e fango hanno invaso in alcuni punti la carreggiata messa subito in sicurezza dagli addetti della Provincia con il posizionamento di blocchi di new jersey. L’intervento di ripulitura della strada si è concluso oggi. Da segnalare, poi, uno smottamento sulla alcuni detriti e fango scesi sulla (Villa Basilica) e sulla sr 445 della Garfagnana a dove alcuni tombini si sono sollevati per il collasso del reticolo di smaltimento delle acque.Sempre sulla in corrispondenza con l’intersezione con la sp n. 18 Ponte a Serraglio-Fornoli si è allagata la sede stradale per l’occlusione di una tubazione di smaltimento acque superficiali. L’allagamento ha interessato anche i seminterrati e i piani terra di una ventina di abitazioni della , nonché la sala di attesa della stazione ferroviaria di Fornoli dove sono in corso le operazioni di rimozione e pompaggio delle acque. La sr 445, in questa zona, è stata temporaneamente percorribile a senso unico alternato nella mattinata e poi riaperta in entrambi i sensi nel primo pomeriggio di oggi. In la situazione più critica rimane quella di nel territorio comunale di Stazzema dove sulla strada comunale sono caduti alcuni dei massi e la . L’intervento di ripristino avviato stamani richiederà più tempo del previsto (si parla di alcuni giorni). anche se è garantito un varco per il passaggio dei mezzi di soccorso. In orario diurno è assicurata la presenza in loco degli addetti della ditta incaricata del ripristino, mentre in orario notturno è previsto un presidio della frana grazie all’intervento della Pubblica Assistenza di Stazzema, quest’ultima attivata anche per garantire assistenza alla popolazione della frazione stazzemese. Altri disagi per allagamenti vari si sono registrati sulle strade comunali di , sulla con la caduta di alcune alberature e la conseguente chiusura della strada (poi riaperta) e a dove in via del Lavoro si è registrata una frana ma senza l’interruzione della viabilità. Altri smottamenti e frane hanno interessato la strada comunale di (tuttora chiusa al transito) e la strada in località la (entrambe nel comune di ); la strada di la strada Oneta-Cune e la strada di Pratovecchio, a .



Source link

Read full storyComments { 0 }

PARI OPPORTUNITA': domani (7 marzo) a Palazzo Ducale l'iniziativa "L'Amore .." di Mia Decl



…dà il titolo all’iniziativa firmata dalla regista che andrà in scena marzo, alle 9,30, nella sala Tobino di Palazzo Ducale in occasione delle celebrazioni per la L’evento si configura come una sorta di riflessione-dibattito che si affianca alla proiezione di alcuni video realizzati dagli studenti ed alla rappresentazione di spezzoni dello spettacolo L’iniziativa è curata dall’Associazione culturale “Coralia” ed è promossa dall’Ufficio pari opportunità della Provincia, con il sostegno della Regione Toscana e in collaborazione con il Comune di Lucca, l’Ufficio scolastico provinciale, la Croce Verde e Lucca Comics and Games.Il programma prevede i saluti di apertura di , consigliera provinciale delegata alle pari opportunità. Seguiranno poi gli interventi di , responsabile dell’Ufficio scolastico per le province di Lucca e Massa Carrara e di , vicepresidente della Croce Verde di Lucca. Dopo l’intervento di (Lucca Comcs & Games) saranno proiettati un video e un fumetto prodotti dagli studenti del territorio nell’ambito dei laboratori realizzati con gli esperti di Lucca Comics and Games per il progetto “Educare alle differenze”. Successivamente spazio alle performance con le pillole dello spettacolo che vedrà protagonisti, con la ballerina e il musicista, alcuni studenti degli istituti “Giorgi” e “Fermi”. ‘ da tre anni promuove attraverso il Progetto Coccinella, alcuni percorsi scolastici mirati alla prevenzione della violenza, al fine di educare e ri-educare ai sentimenti, passo fondamentale per sconfiggere ogni forma di violenza; mentre le che hanno partecipato ai laboratori di “Lucca Comics & Games” sono l’Isi Marconi, per la sceneggiatura; e per l’animazione i licei “Chini”, “Barsanti e Matteucci”, “Passaglia” e gli istituti “Pertini”, “Fermi” e “Chini-Michelengelo”.Ufficio pari opportunità della Provincia 0583-417930



Source link

Read full storyComments { 0 }

ISTITUZIONI: il presidente Menesini ha consegnato una targa con un sonetto del poeta Tolomei al presidente della Repubblica Mattarella oggi in visita ufficiale a Lucca



Il presidente della Provincia e sindaco di Capannori ha consegnato oggi (venerdì 3 marzo) al presidente della Repubblica italiana , in occasione della sua visita istituzionale a Lucca, una targa ricordo come segno di gratitudine della comunità provinciale. Sulla targa, in particolare, è inciso un sonetto poetico a firma di , artista, scrittore e poeta di ‘lungo corso’ molto legato alla propria terra, agli abitanti industriosi e generosi della Piana di Lucca. “Un poeta – come ha avuto modo di scrivere lo storico Luciano Luciani – schietto e versatile, eclettico ed originale che ha sempre avuto il merito di rimanere fedele alla sua personale cifra poetica fatta di genuinità e tradizione, umanità di contenuti e cordialità di forme”. Questo il testo del sonetto inciso sulla targa consegnata da Menesini al Capo dello Stato.



Source link

Read full storyComments { 0 }

VIABILITA' GARFAGNANA – affidati i lavori per rifare il muro sulla sp n. 56 di Valfegana (Coreglia)



Partiranno nel giro di poche settimane i lavori del rifacimento del muro di contenimento in località “La Dogana” (nel comune di Coreglia Antelminelli), , in gran parte abbattuto da un grosso pino sradicato dalla furia eccezionale del vento il 5 marzo 2015. La Provincia di Lucca, infatti, dopo il decreto firmato dal presidente lo scorso dicembre, e l’elaborazione del progetto esecutivo da parte degli uffici provinciali, in questi giorni ha affidato i lavori alla ditta “Serchio pali srl” di Lucca che si è aggiudicata l’appalto da interamente resi disponibili dall’ente di Palazzo Ducale. “ – commenta il consigliere provinciale delegato alle strade – L’intervento previsto dagli uffici provinciali prevede la ricostruzione completa del muro di sostegno lungo 10 metri (la parte crollata è di circa 6 metri) utilizzando il cemento armato che sostituirà la vecchia muratura in pietrame. L’intervento non si limiterà soltanto alla costruzione della nuova ‘barriera’ di contenimento del versante montuoso, ma riguarderà anche le opere di regimazione delle acque superficiali (zanelle, cordoli e risagomature della pavimentazione stradale) per evitare il concentramento dell’acqua superficiale e quindi il possibile innesco di altri fenomeni di cedimento. Insomma tutto il tratto della strada provinciale in località “La Dogana” sarà riqualificato e messo in sicurezza per una migliore percorribilità di questa arteria di montagna.



Source link

Read full storyComments { 0 }

PROTEZIONE CIVILE: passi avanti per i rimborsi ai privati colpiti dagli eventi calamitosi da marzo 2013 a marzo 2015.



La Provincia di Lucca e i Comuni del territorio hanno ricevuto dalla Regione Toscana l’elenco dei beneficiari per l’ottenimento dei rimborsi per i a seguito degli eventi calamitosi accaduti tra . In particolare si tratta delle emergenze a seguito di episodi per i quali è stato riconosciuto lo stato di emergenza nazionale che hanno colpito i Comuni della provincia tra Si concretizza, quindi, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della delibera del Consiglio dei Ministri del 29 dicembre 2016, la lunga procedura contributiva avviata a livello nazionale dal Dipartimento di Protezione civilerelativa agli eventi calamitosi per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza nazionale e che aveva visto la Provincia di Lucca farsi promotrice di alcuni incontri con i rappresentanti dei Comuni e delle Unioni dei Comuni tra settembre e novembre scorsi. “– spiega il consigliere provinciale delegato alla protezione civile – La procedura di erogazione prevede il riconoscimento grazie ad una convenzione siglata dal Dipartimento Nazionale di Protezione civile con l’Associazione Bancari Italiani. . Gli eventi calamitosi a cui fa riferimento la procedura sono quelli che riguardano le calamità del marzo 2013; ottobre 2013; gennaio/febbraio 2014; settembre 2014; ottobre/novembre 2014 e 5 marzo 2015. In sostanza, una volta che il privato avrà individuato la banca di riferimento e si sarà recato in Comune per precisarlo, la stessa amministrazione civica invierà una comunicazione all’istituto di credito seguito della quale il privato potrà sottoscrivere, con quest’ultima, il contratto di finanziamento beneficiario attraverso il quale si vedrà riconosciuto il contributo assegnato. Nel caso in cui il privato abbia già sostenuto le spese per le quali ha chiesto il contributo, il Comune richiederà alla banca la liquidazione dell’importo spettante; nel caso in cui il privato debba sostenere le spese dovrà presentare al Comune gli stati di avanzamento lavori dimostrando la percentuale di cofinanziamento spettante, mentre il Comune, dopo aver eseguito alcuni controlli, richiederà alla banca di pagare direttamente le imprese esecutrici delle opere per la percentuale dell’80% o del 50% a seconda che si tratti di prima casa o meno.:



Source link

Read full storyComments { 0 }

IMMIGRAZIONE e ACCOGLIENZA: i dati aggiornati del progetto SPRAR in Provincia di Lucca diffuso nel convegno "Confini in movimento"



Sono inseriti attualmente nel progetto SPRAR di Lucca. Il dato, aggiornato al 31 gennaio 2017, è stato reso noto nel corso dell’incontro svoltosi oggi (venerdì 24 febbraio) a Palazzo Ducale, organizzato da eper un confronto aperto sui temi dell’immigrazione e dell’accoglienza che coinvolge, inevitabilmente, anche le amministrazioni locali alla luce soprattutto del Piano di Ripartizione nazionale definito da un percorso condiviso tra Anci e Ministero dell’Interno. La giornata di approfondimento – aperta dagli interventi del prefetto di Lucca , del presidente della Provincia di Lucca e sindaco di Capannori e del sindaco di Lucca – ha visto intervenire, tra gli altri, il sottosegretario agli Interni con delega all’immigrazione il quale ha illustrato il Piano di ripartizione nazionale e le modalità di accesso alla rete SPRAR e poi il presidente di Anci Toscana, sindaco di Prato e delegato nazionale Anci per l’immigrazione .E’ questo il concetto principale espresso dal presidente della Provincia di Lucca e sindaco di Capannori in apertura del convegno.- ha detto Menesini A fine gennaio, quindi, erano presenti nelle strutture di accoglienza (appartamenti) attivate nell’ambito del progetto SPRAR (Sistema di Protezione dei Richiedenti Asilo e dei Rifugiati) gestito dalla Provincia di Lucca, in partenariato con gli , 33 ospiti, di cui 18 titolari di protezione internazionale o umanitaria già riconosciuta dalle autorità competenti e 15 in attesa di riconoscimento (in prima o in seconda istanza).Le strutture di accoglienza attivate nell’ambito del progetto sono complessivamente 8, di cui 4 ubicate nel territorio del comune di Viareggio, 3 nel comune di Lucca e 1 nel territorio comunale di Capannori.Le persone che nel secondo semestre del 2016 hanno usufruito delle strutture di accoglienza e dei servizi per progetto SPRAR sono state complessivamente 46 (l’eccedenza rispetto ai dati suddetti è dovuta a casi di trasferimento in altre strutture al di fuori del territorio provinciale e/o di abbandono del progetto da parte degli interessati).Per quanto riguarda le maggiormente rappresentate, sono quelle che più hanno caratterizzato i flussi di richiedenti asilo/protezione degli ultimi anni: ossia Nigeria, Gambia, Mali e Pakistan.In ordine ai servizi erogati, nel corso del 2016: 38 persone hanno frequentato con continuità corsi di lingua italiana (di cui 17 di livello intermedio e 21 di livello più basilare); 20 soggetti hanno frequentato corsi di formazione professionale finalizzati all’inserimento lavorativo, nei settori dell’artigianato e del turismo/ristorazione; 17 individui sono stati inseriti in tirocini formativi. Gli registrati nel corso dell’anno sono stati complessivamente 12, in particolare nei settori dell’artigianato, dell’agricoltura e del turismo.Le attività del progetto sono state portate avanti da un di operatori che include mediatori culturali, assistenti sociali, educatori, personale amministrativo e legale ecc.. per un totale di oltre 12mila ore complessive di impegno (equivalenti a 6 posti di lavoro a tempo pieno). Il progetto è gestito dalla Provincia di Lucca in partenariato (Comuni di Lucca e Capannori, ASL, Comune di Borgo a Mozzano, Servizio Lavoro della Regione Toscana-Centri per l’Impiego, amministrazioni comunali di Viareggio, Gallicano e Castelnuovo Garfagnana) e in collaborazione operativa con ARCI. E’ prevista una dotazione di 29 posti ordinari, più 8 posti aggiuntivi, per un totale di 37 posti.Il progetto gestito dalla Provincia di Lucca è uno dei 3 progetti SPRAR attualmente presenti sul territorio, per una dotazione complessiva di 97 posti. Di questi 37 sono gestiti direttamente dalla Provincia di Lucca, dal Comune di Capannori e 14 dal Comune di Fabbriche di Vergemoli.



Source link

Read full storyComments { 0 }

IMMIGRAZIONE: venerd24 a Palazzo Ducale l'incontro "Confini in movimento". Si fa il punto sul Piano di ripartizione nazionale



Il tema delle migrazioni e dell’accoglienza è ormai diventato una delle prime questioni nell’agenda del nostro paese. E i Comuni rappresentano senz’altro il soggetto più coinvolto di un sistema complesso e in continua evoluzione, per affrontare un fenomeno che supera l’emergenza e col quale si ci dovrà confrontare per i prossimi vent’anni. Anche di questo tengono conto le ultime novità che interessano i Comuni, con il Piano di Ripartizione Nazionale definito da un percorso condiviso tra Anci e Ministero dell’Interno. Proprio per fare il punto sulla situazione Anci Toscana, insieme alla Provincia di Lucca, organizza l’incontro , previsto per febbraio alle 9.30 nella sala Tobino di Palazzo Ducale, a Lucca. Obiettivo: confrontarsi sui contenuti del Piano e sugli strumenti per mettere le amministrazioni nelle condizioni di operare le scelte migliori nell’interesse dei territori.Il programma dell’evento, dopo i saluti del prefetto di Lucca , del presidente della Provincia di Lucca e sindaco di Capannori e del sindaco di Lucca , prevedono tra gli altri gli interventi del sottosegretario agli Interni con delega all’immigrazione e del presidente di Anci Toscana, sindaco di Prato e delegato nazionale Anci per l’immigrazione “ spiega , che sottolinea come il Piano di ripartizione intenda – per percorsi di inclusione e integrazione reali. Alla base del Piano di Ripartizione, Anci ha infatti chiesto e ottenuto la stipula di una “clausola di salvaguardia” per esentare da ulteriori forme di accoglienza i Comuni che appartengono alla rete SPRAR o che abbiano manifestano la volontà di aderirvi. Inoltre, per dare ai sindaci maggiori strumenti di dialogo con i cittadini, sono partite le operazioni di accreditamento del bonus di 500 euro per ogni richiedente asilo, assegnate direttamente dal Ministero ai Comuni che dal 24 ottobre 2016 hanno accolto sul proprio territorio.



Source link

Read full storyComments { 0 }

ISTITUZIONI: il presidente Menesini ha ricevuto in Provincia il nuovo prefetto di Lucca Simonetti



Il nuovo prefetto di Lucca è stato ricevuto nell’ufficio di presidenza della Provincia di Lucca, a Palazzo Ducale, dal presidente con il quale si è intrattenuto per un doveroso saluto di benvenuto (Simonetti si è insediata lunedì scorso a capo della Prefettura – ) e per un breve colloquio. Tanti gli argomenti di cui si è discusso nel corso dell’incontro, svoltosi in un clima di cordialità e all’insegna della sinergia nell’affrontare varie questioni, quali la Protezione Civile e l’ordine pubblico, la gestione di Palazzo Ducale, la prossima visita del capo dello Stato Sergio Mattarella a Lucca, le problematiche riguardanti l’amministrazione provinciale, ente di secondo livello che il referendum del 4 dicembre scorso ha confermato nella Carta Costituzionale.Da una parte il presidente Menesini ha formulato l’augurio al Prefetto di un sempre più proficuo lavoro mentre dall’altra, il Prefetto Simonetti ha rinnovato l’impegno reciproco per la prosecuzione della fattiva collaborazione che ha sempre contrassegnato il rapporto tra le rispettive istituzioni.



Source link

Read full storyComments { 0 }

FESTA DELLA TOSCANA: lo spettacolo in S. Girolamo a Lucca di gioved23 "Sabbie Mobili" chiude il ciclo di iniziative. Ingresso libero



“ è il titolo dello spettacolo in programma febbraio al con una doppia rappresentazione (mattina e sera) che chiude il lungo e articolato programma di iniziative della Festa della Toscana 2016, commemorazione istituita nel 2001 dal Consiglio regionale della Toscana sia come omaggio a tutti coloro che si riconoscono nei valori della pace, della giustizia e della libertà, sia per ricordare il primato della Toscana, o meglio l’allora Granducato di Toscana, ad essere stato il primo Stato al mondo ad aver abolito la pena di morte con una legge specifica. Dopo aver approfondito gli episodi legati all’abolizione della pena di morte con la performance “Ghigliottina” nel 2015 e “Nome in Codice” nel 2016, quest’anno la figura di Leopoldo II viene presentata dai ragazzi del Liceo artistico e musicale “Passaglia” di Lucca ponendo l’accento sulle innovazioni infrastrutturali promosse dal Granduca. In particolare viene raccontata la costruzione della Ferrovia Maria Antonia, che collegava inizialmente Firenze a Pistoia per poi unirsi con la tratta che giungeva fino alla nostra città. Il Granduca Pietro Leopoldo investì molto sulle infrastrutture, sui trasporti e sulle ferrovie in particolare. Proprio il treno sarà l’oggetto di questa rappresentazione teatrale che parlerà delle ferrovie lucchesi, dei loro pregi e dei loro difetti, del ruolo che il Granduca ebbe nello sviluppo di questo mezzo di trasporto. Il percorso didattico-laboratoriale – coordinato dai professori eè stato promosso da e ,, e, nell’ambito del più ampio programma di iniziative della festa della Toscana sostenute dal . La costruzione scenica è basata sull’adattamento del testo “Castelli di Rabbia” di Alessandro Baricco, accostando la figura del Granduca a quella del fantomatico Signor Rail, protagonista di un romanzo che a “Canapone”, “Broncio”, già noto come Leopoldo II, sarebbe senz’altro piaciuto. La regia di “Sabbia Mobile” è curata da , affiancato dae da che firmano rispettivamente scenografia e testi. Lo spettacolo andrà in scena al S. Girolamo giovedì 23 febbraio alle 11 per le scuole del territorio e, L’ingresso è libero. biglietteria del Teatro del Giglio: tel. 0583-465320 ;



Source link

Read full storyComments { 0 }