CONSIGLIO PROVINCIALE: Approvato il rendiconto dei risultati della gestione finanzaria ed economica per lesercizio 2016 della Provincia di Lucca



Nella seduta consiliare di ieri pomeriggio (lunedì), dopo aver preso atto della rinuncia a consigliere provinciale del sindaco del comune di Camaiore, Alessandro Del Dotto, il Consiglio provinciale ha approvato il rendiconto dei risultati della gestione finanziaria ed economica per l’esercizio 2016. L’anno 2016 è stato molto intenso dal punto di vista amministrativo e gestionale, durante il quale la Provincia di Lucca ha continuato a effettuare investimenti e interventi, pur in una situazione congiunturale di enorme difficoltà finanziaria per le Province italiane.Il rendiconto di gestione è un atto di notevole complessità per la cui redazione è occorso un attento lavoro, in osservanza di una miriade di norme molto variegate e articolate. Un encomio al lavoro svolto da parte degli uffici competenti è arrivato da parte di tutti i consiglieri di maggioranza e di minoranza.Dai dati del rendiconto emerge un avanzo di amministrazione libero della Provincia di Lucca pari a € 1.827.794,50.A seguito dell’approvazione, il presidente Luca Menesini mette in evidenza l’impegno costante dell’amministrazione provinciale: “La situazione delle Province italiane è notoriamente complessa, ma fin dall’inizio di questo mandato abbiamo colto la sfida e ci siamo rimboccati le maniche per continuare a mantenere una Provincia efficiente, capace di offrire servizi al territorio. Abbiamo destinato ad interventi in corso su strade e scuole oltre 7 milioni di euro. Tante sono le importanti opere realizzate e mi piace ricordare un esempio per tutti: dopo un intenso lavoro da parte dei nostri tecnici, nel mese di dicembre 2016 abbiamo completato il nuovo liceo “Passaglia” di Lucca con il completo recupero del complesso di S. Agostino, inaugurato nel gennaio 2017. Il liceo musicale è una scuola bella, accogliente e innovativa messa a disposizione della comunità. Altri avrebbero gettato la spugna, invece noi continuiamo, pur nei limiti delle risorse disponibili, a realizzare con tenacia e convinzione opere utili per tutto il nostro territorio provinciale”Come ha spiegato la dirigente del Servizio Finanziario e coordinamento politiche locali, Giulia Maria Benedetti, a causa degli enormi tagli subiti da parte dello Stato non è stato possibile per l’Ente rispettare i vincoli di finanza pubblica per l’anno 2016. Però, in merito agli accertamenti delle entrate di parte corrente si rileva come gli stessi siano in linea con le previsioni assestate di Bilancio, mentre gli impegni di parte corrente hanno originato economie di spesa che unitamente alla gestione dei residui hanno concorso alla determinazione della quota di avanzo libero del risultato 2016.Al termine di un’ampia discussione, il rendiconto è stato approvato a maggioranza dai componenti del Consiglio provinciale con i voti contrari dell’opposizione.



Source link